Come si vive sereni in una 46?


Oggi ho ricevuto questa mail da Monica. Ho pensato contenesse una serie di interessanti riflessioni che mostrano in modo chiaro come l’incompetenza e l’incoscienza di certi media possa essere concretamente dannosa. Anche e soprattutto per emergenze reali (e non create ad hoc, come quelle che riguardano Facebook) come il diffondersi allarmante dei disturbi del comportamento alimentare nel Paese. 

Eccola.

Ciao Fabio,

hai per caso visto il servizio del Tg1 di ieri sera (24 febbraio, ore 20) sulle passerelle milanesi? Online sul sito RAI c’è solo il titolo ma al solito non si vede il filmato, ma se non l’hai visto, forse ti può interessare recuperarlo:

MILANO MODA. IN PASSERELLA LE MODELLE OVER SIZE. BELLISSIME IN TAGLIA 46. ALLA SFILATA C’ERA ANCHE ANTONELLA CLERICI.

Ecco, secondo me fa molto peggio un articolo così che mille sfilate di moda (di fronte alle quali, se non sei già “presa” nella malattia, vien spesso spontaneo dire che le modelle sono troppo magre, alcune fanno quasi “impressione” e non stanno poi neanche tanto bene con i vestiti).

Ma qui… Una taglia 46 “oversize”?! Ma stiamo scherzando? Come oversize? La 46 è una taglia normalissima e se si ha una certa altezza si è persino snelle! Forse l’han confusa con la 56, dove allora si può parlare di essere “in carne” con i relativi problemi di salute…

E le interviste… Alla Clerici: “Come si vive sereni in una 46?” (dubitativo. Con implicito: caspita che coraggio a uscire di casa sopra la 44!) Risposta della presentatrice (che in effetti credo viaggi più verso la 50, ma non è importante): “basta imparare a fregarsene e a sentirsi bene”.  Imparare a fregarsene? A fregarsene di cosa? Di essere una povera cicciona che indossa una 46? E se si indossa una 48 cosa si è, obesi e ci si deve nascondere?

E il gran finale sulla modella italiana, taglia 46, bella ragazza (purtroppo non ne ho memorizzato il nome), che studia scienze alimentari. Commento del servizio: “certo, cos’altro avrebbe potuto fare se non scienze alimentari?” Ti assicuro che l’ha detto, con più o meno queste parole. Cioè a dire che una che ha di taglia la 46 è ovvio che passerà la vita a pensare al cibo e a mangiare.

Morale del servizio: anche grasso è bello (ma solo per chi ha una fortissima personalità).

Che potrà anche essere, peccato che stiamo parlando, lo ribadisco, di una comunissima taglia 46 e con una 46 non si è grassi!

Beh, come donna sensibile alla moda, sebbene non sua schiava, ti dico che se questo è il modo di contrastare l’anoressia è meglio lasciare perdere perché insieme con il razionale sconcerto, il primo pensiero istintivo che ho avuto è stato “meno male che sono una 38/40! Anzi cerchiamo di perdere questi due chiletti di troppo che ho preso”. Ti sembra un buon risultato?

Un abbraccio,

Monica

L’unica risposta che mi sento di dare al momento è che no, non mi sembra affatto un buon risultato. Presto saprete anche perché e che cosa ho in mente per combattere il problema. Datemi un mesetto, e ne vedrete delle belle.

About these ads

2 pensieri su “Come si vive sereni in una 46?

  1. sono una 46 alta 160 cm. ho 47 anni. se perdessi un solo etto, perderei marito, amante ed ammiratori. meno male che ci siete voi 38-40, altrimenti come faremmo noi, amanti di godimento sotto forma di cibo ed altro?

  2. Ciao. Mi piace il tuo blog, e questo post mette l’accento su un problema enorme: la confusione fra ‘grasso’ e ‘sano’. E l’eccessiva importanza data allo stereotipo ‘magro è bello’ quando dovrebbe essere ‘stare bene è bello’. Ti segnalo, giusto perché mi sembra davvero attinente a quello che scrivi, un post che ho scritto tempo fa. Lo spirito è diverso, ma il problema resta… (http://lavitaesogno.blogspot.com/2009/09/fuori-mercato.html)Grazie e scusa l’invadenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...